Colori e significati: qualcosa che migliora la tua vita

 

Il nostro colore preferito corrisponde spesso a vari aspetti della nostra personalità. Per questo, la cromoterapia può darci una mano a cercare o ritrovare il nostro benessere.

Secondo diverse statistiche è emerso che il nostro umore, come anche l’appetito, la pressione sanguigna e alcune funzioni metaboliche del nostro organismo sono influenzate dai colori. Proprio per questo quindi dovremmo avere un occhio particolare sia per i colori di cui ci circondiamo che di quelli che compongono gli alimenti che mangiamo.

Per rilassare la mente e il pensiero, ci sono dei piccoli accorgimenti, come ad esempio dipingere con colori le stanze della casa in cui viviamo o del posto in cui trascorriamo più tempo.

#BIANCO: Oltre alla purezza, alla luce, alla voglia di andare avanti e alla fiducia nel futuro e nel mondo, ha diversi benefici. Ingrandisce gli spazi in cui viene utilizzato e  dà l’illusione ottica di soffitti più alti. Rimane sicuramente, insieme anche ad altri colori chiari, la tinta ideale per ambienti piccoli.

#BLU: di questo colore si dice che abbassi la pressione sanguigna e rallenti la frequenza dei battiti cardiaci e della respirazione. Questo è il motivo per cui è considerato un colore rilassante ed è spesso consigliato per camere da letto e bagni. Ma bisogna tenere conto si alcune controindicazioni, come ad esempio il fatto che il colore blu può diventare particolarmente sgradevole e freddo quando entra poca luce naturale nella stanza. Il blu, è vero, ha un effetto calmante quando viene utilizzato come colore principale di una stanza, ma solo nei casi in cui si scelgono delle sfumature morbide.

#GIALLO: è un colore perfetto per le cucine, per le sale da pranzo e per i bagni, dove i colori trasmettono allegria ed energia. Nelle sale o nei piccoli spazi, il giallo rende le stanze accoglienti. Anche se è un colore allegro, però, non è una buona idea utilizzarlo come tinta principale di una stanza. In grandi quantità, il giallo tende a creare sentimenti di frustrazione e rabbia. In cromoterapia si ritiene che questo colore sia capace di stimolare i nervi e purificare il corpo.

#VERDE: è considerato il colore migliore per rilassare gli occhi. Risultato della combinazione di blu e giallo,  il verde è un colore adatto a quasi ogni stanza della casa. In cucina, il verde raffredda le cose, in salotto incoraggia a rilassarsi, ma ha in sé abbastanza calore sia per dare comfort che per stimolare la socialità. Il verde ha anche un effetto calmante quando viene utilizzato come colore principale per le decorazioni. Si pensa che allevi lo stress e che aiuti la fertilità. Quest’ultimo particolare lo rende una scelta ideale per la camera da letto.

#ROSSO: aumenta il livello di energia di una stanza. È una buona scelta quando si vuole suscitare entusiasmo, soprattutto di notte. Nel soggiorno o nella sala da pranzo, il rosso attira le persone e stimola la conversazione. Sembra, inoltre, che aumenti la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e quella della respirazione. Di solito è considerato un colore troppo stimolante per le camere da letto, ma se siete soli nella stanza di notte, alla luce della lampada, il colore si placa e diventa ricco ed elegante. Le tonalità più intense di rosso fanno salire l’adrenalina come nessun altro colore. Bisogna sempre scegliere con attenzione: la tinta cremisi, ad esempio, può rendere alcune persone particolarmente irritabili. Quindi sicuramente questo colore non è da scegliere come tinta principale di una stanza.

#VIOLA: è una tinta ricca e sofisticata. In genere gli si attribuisce lusso e creatività e, se  associato con altre sfumature, fornisce profondità alla stanza. Tonalità più leggere, come la lavanda e il lilla, danno alle stanze le stesse proprietà dell’azzurro, senza il pericolo di sembrare troppo fredde. 

#ARANCIONE: Arancione è un colore che regala emozione, entusiasmo ed energia. Solitamente non è una buona idea utilizzarlo per un soggiorno, ma resta il principale colore usato per le palestre. Consente infatti di liberare le emozioni durante l’attività fisica e trasmette l’energia menzionata nella riga sopra.

#ROSA: è un colore molto controverso, scelto solitamente da chi lo ama alla follia. Chi lo rifiuta non lo sopporta alla vista. E anche chi lo ama, spesso ha paura di usarlo nell’arredamento. Ma non facciamoci ingannare da questa netta suddivisione di amanti folli ed haters di questo colore: il rosa per la psicologia esprime dolcezza, comprensione, delicatezza, tranquillità. Il suo punto di forza è quello di alleggerire la mente allontanando i pensieri negativi. Per questo viene catalogato come un colore positivo.

#MARRONE: è il colore della terra, è avvolgente e trasmette stabilità. Rappresenta il colore ideale per creare ambienti moderni caldi ed eleganti. Si sposa bene con nuance più chiare come il color cappuccino o il tortora, ma è perfetto anche con essenze legnose. La tonalità più calda ed amata di marrone è il color cioccolato, avvolgente e dall’effetto vellutato. Il color cioccolato si può scegliere sia per gli arredi che per le pareti. Per movimentare l’ambiente, in ambedue i casi, è buona norma abbinarlo con colori chiari o con essenze legnose naturali.

#NERO: esattamente come il bianco, è un colore essenziale per ogni decoratore. Il nero viene usato per accentuare le cose. In quanto ai soffitti, il nero, come anche gli altri colori scuri, da l’effetto di ridimensionamento, quindi avremo la sensazione di un soffitto abbassato. Quest’ultima cosa non è da vedere come un punto a sfavore del nero, ma al contrario può essere positivo perché una stanza più bassa può aumentare il senso di intimità.

Infografica sui colori e sui significati che hanno
Colori e significati: infografica